Indietro
Image

Cicatrici da acne: riconoscere e curare i diversi tipi

Le cicatrici provocate dall'acne vengono categorizzate a seconda della loro forma e profondità. Se vuoi migliorare l'aspetto delle cicatrici causate dall'acne potrebbe esserti utile sapere che tipo di cicatrice hai in quanto il trattamento efficacie è diverso per ogni tipo di cicatrice. In questo articolo troverai la classificazione dei vari tipi di cicatrici da acne ed i trattamenti più efficaci.

Tipi di cicatrici da acne e come riconoscerle

Cicatrici da acne atrofiche o ipertrofiche

Le cicatrici da acne che formano depressioni (solchi) nella pelle sono chiamate **atrofiche **e sono ulteriormente categorizzate nei tre sottotipi: icepick, boxcar e rolling. Possono essere color carne o pigmentate, poco profonde o profonde. Le cicatrici atrofiche sono le più comuni.

Cicatrici boxcar
Cicatrici boxcar

Le cicatrici rialzate sono chiamate invece cicatrici ipertrofiche. Esse tendono ad essere lisce e rossastre e a volte sono pruriginose o dolorose. I cheloidi sono un tipo grave, meno comune, di cicatrice ipertrofica dell’acne.

Cicatrici atrofiche

Ognuno dei tre sottotipi di cicatrici da acne atrofica ha un aspetto unico:

  • le cicatrici da acne dette Ice pick costituiscono il 60-70% delle cicatrici atrofiche dell’acne. Sono molto piccole e si estendono profondamente nella pelle, restringendosi a un punto
  • le cicatrici da acne boxcar sono più larghe delle cicatrici ice pick, di forma rotonda o ovale e non si restringono man mano che si estendono nella pelle
  • le cicatrici da acne rolling sono il tipo più grande e meno comune di cicatrice da acne atrofica. Sono larghe 4-5 mm e creano aree di pelle che sembrano ondulate, come una serie di colline e valli

La maggior parte delle cicatrici atrofiche sono color carne, ma alcune sono iperpigmentate (più scure della pelle circostante) o rosa.

Trattamenti per le cicatrici atrofiche dell’acne

Cicatrici icepick
Cicatrici icepick
L’obiettivo del trattamento delle cicatrici da acne atrofiche è quello di renderle meno evidenti sollevando le aree depresse e abbassando le aree sopraelevate per ottenere un livello più omogeneo. Ci sono diversi approcci per farlo.

Laser

Il resurfacing laser è un trattamento molto efficace che usa dei fasci luminosi per penetrare la pelle e per indurre dei danni locali. La cute in seguito guarisce producendo collagene e migliorando così l’apparenza delle cicatrici. Molteplici tipi di laser dalle diverse proprietà possono essere usati nel trattamento delle cicatrici da acne.

Microneedling

Il microneedling è una tecnica che usa una penna composta da una serie di aghi sottili e affilati. La penna, simile in principio a quella per i tatuaggi, muove gli aghi ad alta velocità per perforare la pelle. Gli aghi penetrano circa 1,5-2 mm nel derma. La pelle sviluppa molteplici microfratture nel derma che danno inizio alla complessa cascata di fattori di crescita che alla fine porta alla produzione di collagene 1.

Peeling chimico

Il peeling chimico è il processo che consiste nell’applicazione di sostanze chimiche sulla pelle per distruggere gli strati esterni danneggiati, accelerando così il normale processo di esfoliazione e guarigione della pelle.

Dermoabrasione

Dermoabrasione e microdermoabrasione sono tecniche di resurfacing del viso che rimuovono (ablano) meccanicamente la pelle danneggiata per promuovere la guarigione delle ferite (riepitelizzazione).

Fillers

Le cicatrici da acne individuali possono essere riempite con delle specifiche sostanze. Il tessuto adiposo (grasso) del paziente è il materiale ideale per essere usato come filler in quanto è economico, facilmente disponibile e non può essere rigettato o causare reazioni allergiche o altre reazioni avverse.

Radiofrequenza (RF)

Le onde di energia a bassa frequenza possono essere usate per riscaldare la pelle e stimolare la produzione di collagene ed elastina. Questa tecnica richiede trattamenti multipli ed è consigliata per le cicatrici boxcar e rolling 2.

Cicatrici ipertrofiche da acne

Le cicatrici da acne ipertrofiche sono cicatrici in rilievo che si formano quando viene prodotto troppo collagene durante la guarigione. Normalmente sono rosa e più grandi rispetto alle cicatrici atrofiche.

Cicatrici cheloidi
Cicatrici cheloidi

Trattamenti per le cicatrici ipertrofiche

Le cicatrici ipertrofiche dell’acne sono molto più complicate da trattare rispetto alle cicatrici atrofiche. Per le cicatrici cheloidi da acne, di dimensione ridotta rispetto a delle cicatrici cheloidi causate da altri fattori, alcuni trattamenti possono risultare efficaci. Il trattamento delle cicatrici ipertrofiche può richiedere una combinazione di procedure.

Iniezioni

Alcuni farmaci possono ammorbidire e appiattire le cicatrici quando vengono iniettati direttamente nel tessuto cicatriziale. I corticosteroidi per esempio sopprimono l’infiammazione mentre aumentano la vasocostrizione nella cicatrice. Diverse iniezioni sono tipicamente necessarie per appiattire una cicatrice ipertrofica e fornire sollievo dal dolore.

Chirurgia

Una cicatrice sollevata può essere trattata con una procedura chirurgica in ufficio, di solito seguita da una serie di iniezioni o radiazioni. Un trattamento chirurgico risulta spesso però nella ricrescita del tessuto cicatriziale e quindi un peggioramento della cicatrice nel lungo termine.

Terapia laser

Il trattamento dei cheloidi con il laser pulsed 585-nm dye a impulsi brevi ha mostrato una efficacia limitata, con un tasso di miglioramento dal 57 all'83% 3.

Criochirurgia

Questa procedura comporta il congelamento del tessuto cicatriziale in modo da farlo morire e staccare. A volte questa procedura è combinata con iniezioni di corticosteroidi. Questa terapia schiarisce notevolmente la pelle, quindi non è una buona opzione per le persone con la pelle scura.

La maggior parte delle cicatrici da acne sono più un fastidio che un problema medico, ma possono avere un effetto diretto sulla tua salute psicologica, sul tuo benessere e sulla tua qualità di vita. Se hai cicatrici da acne che ti rendono consapevole del tuo aspetto o ti causano disagio, consulta un dermatologo. Un dermatologo competente può esaminare le tue cicatrici e determinare quale trattamento o combinazione di trattamenti è migliori per te 4.


  1. Gabriella Fabbrocini, M. C. Annunziata, V. D’Arco, V. De Vita, G. Lodi, M. C. Mauriello, F. Pastore, and G. Monfrecola. Acne Scars: Pathogenesis, Classification and Treatment ↩︎

  2. MAYA VALESKA GOZALI, MD; BINGRONG ZHOU, MD, PhD; DAN LUO, MD, PhD. Effective Treatments of Atrophic Acne Scars ↩︎

  3. GREGORY JUCKETT, and HOLLY HARTMAN-ADAMS. Management of Keloids and Hypertrophic Scars. ↩︎

  4. Maura Rhodes (reviewed by Dr. Jeanine B. Downie, M.D.), Types of Acne Scars: How to Recognize Them and Get Rid of Them https://dermcollective.com/types-of-acne-scars/ ↩︎

Licensed under CC BY-NC-SA 4.0
Aggiornato il Feb 12, 2022 09:39 +0100
comments powered by Disqus
Realizzato con Hugo
Tema Stack realizzato da Jimmy